Sprescia offre ad aziende, privati ed enti pubblici, una serie di servizi volti ad usufruire delle opportunità del digitale, mettendo al primo posto la sicurezza di tutte le operazioni online e prodotti personalizzabili a seconda delle proprie esigenze.

Semplificate i vostri processi aziendali con la PEC e la Firma digitale.

Rivolgetevi a Sprescia per Deposito Bilanci, Visure e Certificati Camerali.

La PEC (posta elettronica certificata) consente l’invio di messaggi con valore legale equiparato a una raccomandata con ricevuta di ritorno cosicché, in caso di contenzioso, è garantita l’opponibilità a terzi del messaggio.

Il termine “certificata” fa riferimento alla ricevuta di accettazione rilasciata al mittente dal gestore del servizio, contenente la prova dell’avvenuta spedizione del messaggio e di eventuali allegati.

Allo stesso modo, il gestore della casella PEC del destinatario invia al mittente la ricevuta di avvenuta consegna, che costituisce prova che il suo messaggio è effettivamente pervenuto all’indirizzo elettronico del destinatario.

Anche in caso di errore, i gestori inviano avvisi, in modo che non possano esserci dubbi sullo stato della spedizione di un messaggio.

I gestori devono tenere traccia informatica delle operazioni pec svolte per 30 mesi, e a consentirne la riproduzione in caso di richiesta da parte del mittente.

Sprescia propone tre tipologie di Casella Pec: Bronze, Silver e Gold.

La Firma Digitale equivale a una firma autografa: la prima è apposta su documenti elettronici, la seconda su carta.

La firma digitale garantisce dunque l’identità del sottoscrittore, assicura che il documento non è stato modificato dopo la sottoscrizione, e che ha piena validità legale.

Per poter firmare un documento elettronico è necessario essere dotati di un kit per firma digitale, composto da:
•Dispositivo sicuro di generazione delle Firme (Smart Card);
•Lettore di Smart Card;
•Software di Firma e Verifica.

Inoltre, grazie al certificato di autenticazione CNS (Carta Nazionale dei Servizi), rilasciato su Smart card, l’utente può autenticarsi online e verificare i servizi offerti dall’Agenzia delle Entrate (fisconline/entratel), dal Registro Imprese, dall’INPS, dall’ex- Inpdap e da Equitalia (solo per fare alcuni esempi), vagliando la propria posizione.

Sprescia offre ai propri clienti diverse soluzioni di firma digitale.

La Finanziaria 2008 ha stabilito che la fatturazione nei confronti delle amministrazioni dello Stato debba avvenire esclusivamente in forma elettronica.

La FatturaPA è una fattura elettronica che prevede contenuti informativi da riportare obbligatoriamente in quanto rilevanti ai fini fiscali.

La trasmissione delle fatture elettroniche deve essere effettuata attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall’Agenzia delle Entrate, in grado di ricevere le fatture sotto forma di file con le caratteristiche della FatturaPA, effettuare controlli sui file ricevuti, e inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie.

Per inviare al Sistema di interscambio i file FatturaPA sono necessarie alcune operazioni definite nel Decreto Ministeriale 3 aprile 2013, numero 55.

Se volete, dunque, essere in regola con la normativa sulla fatturazione verso la Pubblica Amministrazione, rivolgetevi a Sprescia per un servizio di fatturazione elettronica chiavi in mano.

Le società sono tenute a depositare per via telematica il proprio bilancio presso il Registro delle Imprese.

Chi non è in grado di provvedervi autonomamente o tramite il proprio consulente può rivolgersi a Sprescia, premurandosi di avere con sé:

  • Bilancio, Nota Integrativa, Verbale, e altra documentazione se prevista (ad esempio Relazione sulla gestione);
  • Documento d’identità del legale rappresentante;
  • Smart Card del legale rappresentante;
  • file XBRL secondo quanto previsto dal DPCM 10 dicembre 2008 (tranne per alcune società che sono esentate per legge).

Il servizio di Deposito Bilanci offerto da Sprescia include la compilazione e la spedizione della pratica che, nei casi previsti dalla norma, può contenere anche l’elenco soci.

Tramite la notifica all’indirizzo PEC fornito dall’interessato è inoltre possibile verificarne lo stato di avanzamento.

Sprescia è abilitata all’estrazione e al rilascio di Certificati e Visure Camerali.

Il certificato camerale è un documento in bollo che attesta l’iscrizione dell’impresa presso il Registro delle Imprese e il repertorio economico-amministrativo tenuti dalla Camera di Commercio, nonché le informazioni giuridiche ed economiche contenute nel Registro stesso. Ha valore legale e una validità di sei mesi dalla data del rilascio.

La visura, invece, è un documento in carta semplice, senza valore legale, che riporta le informazioni giuridiche ed economiche contenute nel Registro delle Imprese.

Entrambi possono essere richiesti per tutte le imprese iscritte presso le Camere di Commercio del territorio nazionale.

Esistono diverse tipologie di certificati, che si differenziano tra loro per le informazioni che contengono (secondo quanto stabilito dal D.M. del 07/02/1996).

Per quanto riguarda la visura, può essere:

  • Camerale Ordinaria se fotografa la situazione attuale;
  • Storica se segnala anche le modifiche intervenute nel corso del tempo.